Strada per un sogno ONLUS: il Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
barcelonaivf.com https://www.institutmarques.it IMER www.centrofertilitaprocrea.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Ogni favola è un sogno

Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

 

 Cause di infertilità: malformazioni uterine

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bibbi
Admin - Fondatrice
Admin - Fondatrice
Bibbi


Messaggi : 18857
Data d'iscrizione : 02.03.10
Età : 53
Località : Roma

Cause di infertilità: malformazioni uterine Empty
MessaggioTitolo: Cause di infertilità: malformazioni uterine   Cause di infertilità: malformazioni uterine EmptyGio 01 Apr 2010, 22:41

Le malformazioni uterine sono anomalie solitamente congenite che di norma non creano alcun problema significativo alla donna. In alcuni casi, però, possono causare infertilità e poliabortività.

Nella maggior parte dei casi questi problemi sono privi di sintomi, per cui la diagnosi si basa essenzialmente su esami specifici, che vengono fatti qualora la donna lamenti una delle possibili conseguenze di una malformazione (forti dolori mestruali, intensa sindrome premestruale con dolori al basso ventre, ripetute infezioni urinarie). Inoltre possono essere spie di una malformazione la difficoltà a rimanere incinta o un aborto.

L’ecografia (transvaginale o pelvica) può evidenziare solo alcune tipologie di malformazioni, come l’utero unicorne e l’utero didelfo. Molto più precise ed efficaci sono la isterosonografia, la isterosalpingografia e la isteroscopia, che può essere usata (isteroscopia operativa) anche per alcuni interventi. Decisamente più invasiva la laparoscopia.

La formazione delle deviazioni dell’utero ha origine fin dalla vita embrionale. Nel primo mese di gravidanza l’utero e la vagina del feto sono “doppi”, in quanto si originano dai corni di Muller, due parti anatomiche che, scendendo dai reni verso la vulva, tendono a avvicinarsi tra loro per poi unirsi. Se la fusione avviene in modo regolare si formerà una vagina e una cavità uterina, altrimenti ci saranno delle malformazioni.

L’utero retroverso
Si tratta di un’anomalia molto frequente. L’utero è inclinato non verso l’addome ma verso la schiena. Si dice invece utero retroflesso se l’angolo tra il corpo e il collo dell’utero è aperto verso la cavità sacrale. Se le due anomalie sono presenti contemporaneamente si parla di utero retroversoflesso.
Questo tipo di anomalia in alcuni casi è rimediabile e si può ripristinare la condizione normale con delle manovre da parte del ginecologo.
Molto spesso la retroversione è congenita, ma la maggior parte delle volte è causata da alcuni fattori, come l’endometriosi, un dimagrimento improvviso ed eccessivo, un parto.
I sintomi sono legati per lo più a problemi circolatori che causano quindi dolori nella zona lombare o coccigea, specialmente durante le mestruazioni o i rapporti sessuali. Si riscontrano anche problemi nella defecazione o nell’urinare, e anche perdite biancastre intermestruali.
Che ci sia un rapporto tra questa malformazione e la fertilità non è sicuro, sembra che non sia del tutto significativa. Per questo motivo si tende a non correggere chirurgicamente questa anomalia, a meno che non si presenti unitamente ad altre più gravi, limitandosi a somministrare farmaci per i sintomi fastidiosi (ad esempio analgesici durante le mestruazioni). In casi di sintomatologie molto gravi si può provare a correggere la deviazione dell’asse introducendo un pessario (anello di gomma, plastica o silicone), anche se la correzione ha una durata limitata. Questo tipo di correzione non è praticabile nel caso di malformazioni congenite.

Utero a sella
Consiste in una maggiore curvatura della parte terminale dell’utero.
Questo tipo di anomalia è solitamente asintomatica, ma alcuni ginecologi ritengono che possa essere rilevante in alcuni casi di infertilità o poliabortività.

Utero unicorne
Si tratta di una delle malformazioni più rare, spesso asintomatica. Può provocare problematiche di vario tipo, anche gravi. Avviene quando, a causa della mancata unione dei corni di Muller, uno dei due corni smette di svilupparsi o si sviluppa in modo ridotto, finendo a volte per non congiungersi al resto dell’utero. In questo modo l’utero rimane dimezzato e avrà una sola tuba e una sola ovaia. A volte la parte non sviluppata può funzionare regolarmente, ma nel caso in cui non comunichi con l’esterno il sangue mestruale non può defluire attraverso la vagina, provocando forti dolori mestruali. L’utero unicorne può causare anche problemi di fertilità e una maggiore predisposizione all’aborto spontaneo. Spesso infatti la diagnosi viene fatta proprio a seguito di problematiche di questo tipo.
Per quanto riguarda le terapie, nel caso in cui i dolori mestruali siano eccessivamente forti o per aumentare le probabilità di concepimento, si può ricorrere all’asportazione del corno non sviluppato. Qualora sia avvenuto un concepimento, viene applicato spesso un cerchiaggio contenitivo, per evitare che il collo dell’utero si apra anzitempo, e vengono somministrati farmaci.

Utero didelfo

E’ una malformazione assai rara e consiste nel fatto che i corni di Muller non si uniscono, con la conseguenza che si formano due uteri distinti. Sono duplicati, nelle donne che presentano questa anomalia, corni, colli, tube e ovaie. Nella maggior parte dei casi si hanno addirittura due vagine, cosa che ne rende agevole la diagnosi con una visita ginecologica.
I problemi portati da questo tipo di patologia sono dolore durante i rapporti, l’alto rischio di parti prematuri che più spesso si trasformano in aborti. Nel caso in cui questo si ripeta è opportuno intervenire chirurgicamente. Nel caso in cui invece ci sia una gravidanza in corso si deve applicare un cerchiaggio.

Utero bicorne
Dipende dalla fusione incompleta dei corni, il che provoca una duplicazione della cavità uterina. La vagina, il collo e gli altri organi sono invece conformi alla norma. Come l’utero didelfo, questa anomalia non crea problemi di fertilità, però causa frequenti aborti spontanei perché tende a espellere prematuramente il feto. Per evitare questo si pratica un intervento plastico che ha come scopo la riunione delle due cavità uterine. In gravidanza si procede al cerchiaggio e alla somministrazione di farmaci per controllare le contrazioni.

Utero setto
E’ la malformazione più diffusa e meno problematica. Deriva, come l’utero bicorne, da una fusione dei corni difettosa. L’anomalia riguarda la cavità uterina e consiste nel fatto che questa risulta divisa in due parti da una membrana fibrosa (setto) che parte dal fondo dell’utero e arriva fino al collo. Se la divisione riguarda l’intera cavità il setto è definito totale, mentre se la divisione è parziale si parla di subsetto.
Questa anomalia è spesso asintomatica, non è certo che si rifletta sulla fertilità, anche se pare che un piccolo setto possa aumentare l’incidenza di aborti (anche se in misura minima). E’ possibile, qualora ci siano episodi di poliabortività, correggere chirurgicamente il setto, tramite isteroscopia. In gravidanza verrà applicato il cerchiaggio e somministrati farmaci.
Torna in alto Andare in basso
http://www.stradaperunsogno.com
 
Cause di infertilità: malformazioni uterine
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» UTERO SUBSETTO CONGENITO?
» Ricerca su pma e malformazioni
» sinechie uterine ??
» rimanereincinta naturalmente ma paura di malformazioni
» Eco doppler arterie uterine

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: Spazio informativo: diamoci una mano...domande risposte e affini :: Piccola "enciclopedia" :: Cause di infertilità femminile-
Vai verso: